Odore di mare e sale, nel vento di Iraklia

Pubblicato il 4/17/2014



Il più ispirato profumiere della Grecia è il Meltemi, tipico vento estivo che spira sulle isole mitigando la calura. 
Al sentore della vegetazione costiera e delle alghe spiaggiate, mescola magistralmente quello salato degli spruzzi sollevati dalla cresta delle onde.


Chi naviga sull'Egeo sa di cosa parlo e riconoscerà quell'indefinibile mix di aromi anche nella freschezza inedita di Entre Ciel et Mer, recentissima fragranza di Pierre Guillaume.

Così, anche in una sera d'inverno è possibile rivivere l'assolata atmosfera di una piccola isola delle Cicladi come Iraklia.  
Timo bianco, lavanda, alghe, licheni e muschio conferiscono questo profumo la luce e la naturalità di una giornata estiva vissuta tra mare e cielo. 


Questo articolo è stato scritto per Viaggi, Luoghi e Profumi.

La riproduzione, totale o parziale, è vietata e l'originale si trova solo su Viaggi, Luoghi e Profumi.

Nessun commento

Posta un commento