Antica Farmacia Sant'Anna: la visita continua

Pubblicato il 5/26/2016

Antica Farmacia Sant'Anna di Genova


Nel precedente post, ho iniziato a descrivervi la mia visita presso l'Antica Farmacia Sant'Anna di Genova.
Abbiamo visto la suggestiva sala di vendita, i cimeli  ed i prodotti che vi sono esposti: però, se decidete di andarci anche voi, chiedete a Frate Ezio Battaglia di condurvi alla scoperta degli altri tesori custoditi nel Convento.
A cominciare dal meraviglioso roseto, un tripudio di colori e profumi che si trova nel chiostro principale, appena fuori dai locali della Farmacia.


Antica Farmacia Sant'Anna di Genova

Roseto dell'Antica Farmacia Sant'Anna di Genova


Io ho avuto la fortuna di ammirarne la fioritura in tutto il suo splendore, appena prima che una grandinata tardiva la distruggesse.
Rose di ogni specie, fra cui la pregiata centifolia usata nella profumeria: mi ci sono tuffata senza ritegno, gareggiando con le api indaffarate a raccogliere il polline.
Insieme alle rose, la fragranza  degli alberi di agrumi rende questo spazio un luogo di gioia dove si vorrebbe restare per sempre.

Lasciato a malincuore il roseto, ecco gli ambienti dove avviene la distillazione delle materie prime : qui tutto è moderno, lindo e lucente come richiesto dalle normative.

Quindi, frate Ezio mi ha condotto nei corridoi del convento fino alla magnifica biblioteca: maestosi scaffali, colmi di antichi volumi (c'è anche una sezione un tempo dedicata ai libri all'indice, ora "normalizzata"). 


Antica Farmacia Sant'Anna di Genova


Antica Farmacia Sant'Anna di Genova


Antica Farmacia Sant'Anna di Genova

Il pezzo più suggestivo però è la lettera autografa di S.Teresa d'Avila: a colpire non è tanto la relativa importanza del contenuto, quanto il vigore della calligrafia, a conferma del carattere indomito della Santa.
Qui ho avuto il privilegio di accedere anche al soppalco che corre lungo tutta la circonferenza, dal quale si gode un'insolita panoramica della grande sala sottostante.

Altrettanto insolito è stato varcare la soglia della clausura e percorrere il corridoio su cui si affacciano le celle dei frati, decorato da dipinti preziosi: alcuni, sono eseguiti con la misteriosa tecnica pittorica grazie a cui si ha l'impressione di essere seguiti con lo sguardo dai personaggi del quadro.
Sul percorso, altri piccoli chiostri segreti, che invitano alla sosta e alla meditazione.

Antica Farmacia Sant'Anna di Genova


Antica Farmacia Sant'Anna di Genova


Antica Farmacia Sant'Anna di Genova


Mentre percorrevo questi spazi appartati, cercavo di non far rumore, nel timore di disturbare la quiete ed il raccoglimento che vi si avvertivano.
Lo stesso raccoglimento cui viene chiamato l'officiante prima della celebrazione, nell'apposito spazio ricavato nei locali della sagrestia.

L'attigua chiesa di Sant'Anna è un mirabile esempio di barocchetto genovese seicentesco.
Sull'altare maggiore, svetta il gruppo marmoreo di Sant'Anna e la Vergine, opera di Francesco Schiaffino, mentre nel coro vi è una singolare raffigurazione di Maria incinta, nello Sposalizio della Vergine di scuola spagnola del XVI° secolo. 
La chiesa è colma di preziose opere d'arte, però mantiene un'atmosfera di discreto riserbo, propria dei luoghi in cui la preghiera non lascia spazio a distrazioni.


Chiesa di Sant'Anna a Genova

Chiesa di Sant'Anna di Genova
   

Chiesa di Sant'Anna a Genova


Come arrivare 

Dalla stazione di Genova Piazza Principe, ho preso l'autobus n 36 in direzione levante (nel piazzale antistante, ma attenti a prendere la giusta direzione!) . Dopo un quarto d'ora di tragitto, sono scesa alla fermata "Magenta-Sant'Anna" vicino al semaforo.

Proprio di fronte, si vede l'ingresso alla galleria dell'ascensore ATM; a metà del tunnel, si trova l'ascensore privato della farmacia, accessibile anche ai disabili, che arriva nel cuore del convento.
Io invece ho preferito percorrere la salita che parte più in basso, scendendo da Corso Magenta, ma poco prima c'è anche una scalinata con indicazioni per la farmacia.

Oppure, dal centro città è molto comoda la funicolare da Piazza Portello, che in pochi istanti raggiunge Corso Magenta.




Visite guidate

La farmacia è normalmente aperta dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30.
Vi ricordo comunque che tutti i prodotti sono acquistabili anche online sul sito della farmacia.

Si possono effettuare anche visite guidate previo appuntamento: alla data concordata, sarete accompagnati a visitare il roseto, l’erboristeria e la chiesa 
Durante la visita, frate Ezio racconta la storia della farmacia, illustrando l'uso  degli antichi strumenti, i principi fondamentali dell’erboristeria, l'origine dei rimedi, l’evoluzione delle piante e il loro sfruttamento in campo erboristico.
Per quesiti particolari, informazioni, consigli e colloqui, frate Ezio accoglie i visitatori il lunedì e il mercoledì (previa conferma telefonica) dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19.

ANTICA FARMACIA SANT’ANNA dei Frati Carmelitani Scalzi
Piazza S. Anna, 8 16125 Genova 

Tel. 010 25 13 285 / info@erboristeriadeifrati.it
Sito web : www.erboristeriadeifrati.it

Questo articolo è stato scritto da Wanda Benati per Viaggi, Luoghi e Profumi. La riproduzione, totale o  parziale, è vietata e l'originale si trova solo su Viaggi, Luoghi e Profumi


  
      

4 commenti

  1. To read this nice interesting article is like making a trip....... thank's fili Wanda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you Christer, you are kind as usual!

      Elimina
  2. Grazie per aver condiviso quest'esperienza! Sembra davvero di immergersi in un'altra realtà! Per fortuna esistono ancora luoghi del genere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Angela, esistono ancora...anche se a volte non sono facili da trovare. Grazie a te per il tuo apprezzamento!

      Elimina