" Come poteva il mondo non avere un aroma infinito, se tutte le cose erano infinite e ognuna aveva un aroma infinito? " ( da "Felipe Delgado" di Jaime Sàenz)

Bussando alle porte del silenzio,nel Cimitero degli Inglesi a Firenze

Pubblicato il 5/26/2017

Cimitero degli Inglesi a Firenze

Speravo di riuscire a visitarlo con la fioritura degli iris, che a maggio abbraccia i sepolcri come un mare violetto, ma sono arrivata in ritardo. 
Ora sono i fragranti cespugli di spigo, le rose e i gigli, ad accentuarne il carattere romantico, addolcendo la luce oscura dei cipressi e diffondendo lievi sentori floreali.